CHI SIAMO

Il Circolo Culturale OFICINA DI BUENAVENTURA è un’Associazione di Promozione Sociale (iniziativa non profit) nata nell’agosto del 1999 partendo dalla constatazione, fatta da un gruppo di persone, che nel territorio di Castelfranco Veneto – zona centrale tra le province di Treviso, Venezia, Padova e Vicenza – non esistevano spazi di aggregazione e confronto, luoghi in cui incontrarsi, comunicare, confrontarsi, discutere.
La realizzazione del progetto “Oficina di Buenaventura” vuole essere una risposta ai “non-luoghi” di incontro, alla mancanza di occasioni, per incontri ed attività interculturali ed intergenerazionali, alla continua evoluzione della realtà locale: una proposta alle esigenze sentite da molti e alle quali le istituzioni non hanno saputo dare risposta.

LA NOSTRA STORIA

Il 31 luglio del 1999 alcuni sognatori con tante idee e pochi quattrini entrarono nei locali che sarebbero diventati la sede di Oficina di Buenaventura… uno spazio libero di 600 mq interni e 400 mq esterni, totalmente autogestito e autofinanziato, unico nel territorio, che permette a persone con idee diverse, a volte totalmente opposte le une alle altre, di incontrarsi, confrontarsi, discutere, crescere.
Ora, a sette anni di distanza, la grande sfida è stata vinta : i tanti sogni e le tante idee non sono rimasti tali, ma hanno trovato teste, braccia e gambe per portarle avanti e farne nascere di nuove. Sempre più persone si sono rese conto che fare in prima persona è bello, che si tratta di un piacere più che di un dovere e che non è necessario sempre e per forza delegare agli altri. Il numero di soci abbondantemente superato quota 3000…
Sono oltre 700 le iniziative realizzate (concerti, conferenze, incontri pubblici, corsi, cineforum, cene etniche, feste, esposizioni, rappresentazioni teatrali,…) che hanno unito l’impegno al divertimento, organizzate con il lavoro volontario e gratuito di decine di soci e di chi ha voluto diventare autopromotore, partecipe attivo e consapevole delle scelte che lo riguardano: l’inizio di una lunga crescita civile e collettiva.

COS'É IL "PROGETTO OFICINA"?

"Oficina" è uno spazio di 600 m2, una palazzina di quattro piani, presa in comodato dall'Associazione di volontariato Archè e gestita assieme all'Associazione di promozione sociale Circolo Culturale Buenaventura; l’iniziativa ha lo scopo di fornire alla cittadinanza castellana uno spazio inteso come laboratorio interattivo ed intergenerazionale, aperto ad ospitare progetti ed attività che i fruitori possono anche ideare e realizzare autonomamente.
Oficina è una iniziativa non profit, completamente auto-finanziata ed auto-gestita da soci volontari. Le somme necessarie alla realizzazione delle attività provengono da autofinanziamenti, dalle quote associative e dall’appoggio economico di sostenitori e sponsor.

COSA C’E’ IN OFICINA?

Oficina è uno spazio dove c’è un’immensa voglia di vivere, di essere protagonisti… ma cosa si trova arrivando al Buenaventura?
Innanzitutto delle persone: decine di volontari attivi, che si occupano dei vari aspetti della gestione, e gli oltre tremila soci rappresentano la vera linfa vitale dell’Oficina. Per ogni socio e per chiunque voglia partecipare Oficina rappresenta un’opportunità per mettersi alla prova, per sviluppare le proprie competenze, apprenderne di nuove, condividere, crescere e sperimentarsi… al Buena c’è sempre qualcosa da fare!
Al Buenaventura potrai incontrare giovani e meno giovani, studenti e lavoratori, italiani e stranieri, ognuno con le proprie idee ed i propri valori, con il proprio modo di pensare e di vedere il mondo. Prima o dopo uno spettacolo, un dibattito, durante una festa o davanti ad un bicchiere di birra al bar, seduti comodi sui divani, in “sala fumatori” (ovvero in terrazza o sotto il portico… nei locali del Buena abbiamo da sempre scelto di non fumare), a tavola o davanti ad una grigliata in terrazza, queste persone parlano, parlano, parlano… fino a notte fonda… parlano e discutono, progettano e si confrontano, imparano e si divertono…
A disposizione dei soci ci sono attualmente: bar (in cui viene attuato il consumo critico), emeroteca, videoteca e biblioteca, sala internet multimediale (21 pc, tutti in rete a 100 Mbit) e video, cucina autogestita con sala per cene e feste, sala conferenze, sala prove e concerti per gruppi musicali e teatrali, sale per corsi e riunioni, un ufficio.
Il Buenaventura offre una programmazione continua di eventi culturali, musicali, educativi e di socializzazione, che sempre più nasce da proposte che giungono dai soci e dai simpatizzanti; ha ospitato moltissimi personaggi noti , ma anche moltissimi “sconosciuti” provenienti da tutte le parti del mondo, tutte persone che con la loro immensa umanità hanno arricchito chi ha avuto modo di incontrarli.

COSA FACCIAMO

I nostri obiettivi sono: promuovere attività culturali nell’ambito delle arti visive, della musica, del teatro, dell’ambiente, del tempo libero e delle tematiche sociali; offrire spazi dove la gente possa incontrarsi per ideare e realizzare progetti, esprimere la propria creatività, confrontare le reciproche esperienze, valorizzare la cultura come veicolo d’incontro, d’aggregazione e di socializzazione; sostenere iniziative interculturali, scambi e gemellaggi con centri culturali europei ed internazionali; guardare all’individuo, fornendogli spazi e strumenti utili per la sua emancipazione e autodeterminazione; rivolgersi a tutti, senza limiti di età, di appartenenza etnica, politica, religiosa.
Le iniziative proposte sia dall’Associazione che dai singoli soci sono numerose e varie: spaziano dai concerti di vario genere alle serate letterarie, dalle cene etniche agli incontri su temi d’attualità, dalle conferenze con personalità locali a quelle con ospiti di rilevanza nazionale, dai corsi di lingue agli incontri con l’autore, … Uniche attività vietate sono la propaganda politica, il proselitismo religioso e le iniziative con scopo di lucro.

A CHI CI RIVOLGIAMO

Buenaventura guarda all'individuo, fornendogli spazi e strumenti utili per la sua emancipazione e autodeterminazione e si rivolge indistintamente a tutti, non solo ai giovani, offrendo uno spazio intergenerazionale ed interculturale.

COME CI FINANZIAMO

"Oficina", oltre che auto-gestito dai soci è anche completamente auto-finanziato. Incredibile vero? eppure è proprio così. Tutti i soci del Buenaventura finanziano direttamente le attività svolte principalmente con la quota associativa che tutti i soci versano ogni anno (pari A 6 euro). Il Buenaventura non ha mai ricevuto alcun finanziamento pubblico.

IL BAR DEL BUENAVENTURA

Operativo dal 9 giugno del 2000, il bar del circolo è stato pensato ed attivato allo scopo di fornire al Buenaventura gli introiti necessari per affrontare inizialmente le spese base di gestione dell'intera struttura. Come è già stato detto nelle precedenti pagine, il Buenaventura è un'iniziativa totalmente privata (non ci sono finanziamenti pubblici), no profit (tutti gli introiti sono utilizzati a fini associativi), portata avanti da volontari.
Il bar in particolare è gestito da un gruppo di studenti e volontari che vivono attivamente l'esperienza del circolo in prima persona. Qui dentro non troverete mai i super professionisti del mestiere, con la loro buona dose di cinismo e senso del soldo, ma gente normalissima, che ha però la particolarità di credere ad un obiettivo comune che vive, respira e continua a crescere grazie al contributo di tutti.
Al Buena's bar non c'è nessuno che ti viene a stressare per l'ordinazione, perché quello che ci interessa non è il soldo in se stesso, ma ciò che ogni socio può dare a seconda delle proprie possibilità e potenzialità in termini di risorsa umana. C'è quello che si ferma alla birra, ma anche quello che chiede lo spazio per organizzare la conferenza, per esporre i suoi quadri, per presentare il suo libro, per esibirsi in concerto con il proprio gruppo, ecc.
Tutti i prodotti che si possono trovare al Buena's bar sono stati sottoposti ad una attenta verifica per quanto riguarda la loro STORIA aziendale e quindi umana: al Buenaventura non troverete i prodotti che di solito siete abituati a vedere e ordinare in tutti gli altri posti. Infatti, il Buenaventura ha scelto di attuare il consumo critico.
altre…”. (Guida al consumo critico, Ed. EMI, 2002).
Quella del Buenaventura non vuole essere una posizione “radicale” finalizzata ad escludere a priori ogni prodotto che non si ponga necessariamente come “alternativo” a quelli commercializzati in via ordinaria e distribuiti al vasto mondo dei consumatori.
La posizione del Buenaventura è sì indirizzata a selezionare il prodotto in base alla ditta di provenienza, ancorché non in funzione di un consumo alternativo fine a se stesso, ma ha lo scopo primario di fare (e divulgare) “informazione” sulle ricadute economiche e sociali di un consumo indiscriminato che non tenga assolutamente in considerazione le tematiche sopra esposte.

La nostra vecchia sede:

sede_buena1