mappa_territorioMetodologie innovative per la gestione del territorio: il valore delle risorse locali

L’obbiettivo principale di tale iniziativa inserita all’ interno del progetto Castellana Express,

è divulgare la conoscenza e favorire la valorizzazione del territorio in cui si vive,
analizzando modi vicini e lontani di vivere, di pensare e di agire.

L'obbiettivo è promuovere un sistema di informazione innovativo rivolto ai giovani, che
agevoli lo sviluppo di opportunità di crescita culturale, di socialità e di confronto.
Attraverso alcune esperienze maturate dai relatori in Italia ed all’ estero (Sud Africa,
Germania, Croazia ecc..) si presenteranno alcuni casi in cui, puntando sulla valorizzazione
delle risorse locali, si sono avviati processi virtuosi di gestione integrata del territorio e di
riqualificazione urbana. La dimensione innovativa di questo approccio si ritrova infatti
proprio nello stretto e creativo rapporto con gli attori locali e con i giovani in particolare.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

---

Giovedì 11 dicembre 2008 ore 20.45
c/o Antiruggine, Castelfranco Veneto (TV)

Possibilità dei piani e ruolo dei cittadini.

incontro pubblico con

Edoardo Salzano. La città come bene comune

Mauro Baioni. La costruzione della città pubblica

Si presenteranno alcuni casi in cui, puntando sulla valorizzazione delle risorse locali
ed in particolare gestendo alcuni processi di inclusione spaziale e sociale, si sono
avviati processi virtuosi di gestione integrata del territorio, di riqualificazione urbana e
di recupero della vivibilità dei Centri storici.

ingresso libero

---

Giovedì 18 dicembre 2008 ore 20.45


c/o sala della Ragione, Asolo (TV)

Coinvolgimento della popolazione nel rinnovamento urbano.

Dustin Tusnovics:


Social/Sustainable Living in Urban Metropolies _ l' attivazione delle conoscenze


necessarie per fare un progetto architettonico sostenibile dal punto di vista


ambientale, sociale, economico.

Pulska Grupa:


Pianificazione aperta _ ricerca ed applicazione dei modi di cooperazione tra l'utente


e il pianificatore concentrati sulle ex-aree militari del golfo di Pola; pensare la


funzione ed i modi della pianificazione territoriale dopo la caduta dei regimi;


riorganizzare la funzione dell’ ex-area militare di Katarina-Monumenti in ottica di


sviluppo integrato all’ interno della città di Pola.

ingresso libero

---

Brevi note sui relatori:


EDOARDO SALZANO
Nato a Napoli il 5.2.1930; laureato a Roma il 16.11.1957 in ingegneria civile edile; dal 1972 insegna Urbanistica, Progettazione del territorio, e Fondamenti di Urbanistica  presso il corso di laurea in urbanistica dell’ Istituto Universitario di Architettura di Venezia universitario.
Da molti anni vive e lavora a Venezia. E’ stato amministratore pubblico: consigliere comunale a Roma, consigliere e assessore comunale a Venezia e poi consigliere regionale del Veneto. E’ stato presidente di corso di laurea e preside della facoltà di Pianificazione del territorio. Dal 1965 svolge attività professionale nel campo dell’ urbanistica e della progettazione territoriale elaborando strumenti innovativi per la gestione sostenibile del territorio. Consulente di amministrazioni pubbliche per la pianificazione territoriale e urbanistica (a Giulianova, Grosseto, Duino Aurisina, Carpi, Imola, Lazio, Emilia-Romagna, Salerno, Foggia, Sesto Fiorentino), ha scritto saggi e fondato e diretto pubblicazioni specializzate.   Info: www.eddyburg.it

MAURO BAIONI
Dottore di ricerca in urbanistica, ha svolto attività di ricerca e di didattica con l’Università IUAV di Venezia e Roma Tre; la sua principale attività consista nella redazione di piani territoriali, urbanistici e attuativi, nonché come consulente di amministrazioni pubbliche. E’ stato dirigente dell’ufficio di piano del comune di Duino-Aurisina (TS). E' direttore della Scuola di eddyburg.

Dustin Tusnovics


Technische Universität Wien (TU-Vienna). Attualmente insegna a Vienna, Trieste e


Johannesburg. Il suo lavoro è stato insignito con il premio Office of the Year Award


2000 per il progetto “Deloitte Consulting in Vienna (100% Non-Territorial)”.


“Montic Skill Center” e “Lesedi nhahle training creche” (2008): per questi progetti l'


idea del coinvolgimento è stato la forza guida. Autore del libro:”Abitare Informale”. Il


suo impegno è principalmente rivolto verso una progettazione interdisciplinare e


sostenibile. http://www.studio-dt.com/

Pulska Grupa


ivana debeljuh, helena sterpin, edna strenja, vjekoslav gasparovic, emil


jurcan, jerolim mladinov, marko percic.


L'attività del gruppo inizia nell’estate 2005 con l’investigazione e l’approfondimento


delle conoscenze della parte settentrionale del golfo di Pola in Istria, in particolare


l’isola di Santa Katarina e dintorni, un’area recentemente demilitarizzata.Il gruppo


decide di attivarsi per promuovere presso le istituzioni locali e la popolazione di


Pola la possibilità di un tipo di pianificazione aperto alla partecipazione dei cittadini,


ipotizzando per Santa Katarina un progetto alternativo al turismo d’elite. Dal 2006 si


realizzano workshop e manifestazioni.


Incontro organizzato da:
Associazione Fram_menti
Associazione di Volontariato Locomotiva ONLUS,
Circolo Culturale Buenaventura
Associazione Culturale  Sprifandone, Associazione di volontariato Alia
Comunità di Capodarco Veneto

in collaborazione con:
Coordinamento del Volontariato della Castellana
Centro di Servizio per il volontariato della prov. di Treviso con i fondi della L 266/91