Barbapedana_bassaGruppo Naturalistico Le Tracce, in collaborazione con il gruppo fotografico El Pavejon e il Circolo Buenaventura
organizza una serata evento: "Il sopravissuto".
Due anni di campo di concentramento a Dachau raccontati  dal protagonista della vicenda Enrico Vanzini. Con Luca Trevisan (conduttore radiofonico),
l'amichevole partecipazione del gruppo musicale Barbapedana
(musiche Klezmer e Gipsy), scenografia
ed immagini a cura di Piera Biliato e Vittorino Mason.
Mercoledì 23 settembre 2009 ore 20.45
presso il CENTRO DON E. BORDIGNON
Via Bassano, 16 Castelfranco Veneto
ENTRATA CON OFFERTA CARTACEA

Enrico Vanzini classe 1922 nativo di Fagnano in provincia
di Varese e oggi residente a Santa Croce Bigolina.
Sopravvissuto alla terribile esperienza dell'inferno di DACHAU.
Viene arruolato nel 40 e spedito in Africa, ad Alessandria
lo devono operare di appendicite mentre i commilitoni
partono per la Russia, ristabilitosi fu mandato in Grecia.
Nel 43 viene firmato l'armistizio con gli alleati, i tedeschi
diventano nemici, fu fatto prigioniero e portato in Germania
su un carro bestiame, viene destinato ad una fabbrica metalmeccanica,
che un giorno viene centrata da una bomba, cerca la fuga,
viene fatto poi prigioniero dalle SS e trasferito a 22 anni,
a DACHAU, dove conosce tutte le nefandezze, violenze e paure di
un campo di Stenninio e dove per 2 settimane viene costretto
anche a gettare nei forni persone a volte ancora vive.
Soltanto da un po' di anni, rotto un silenzio che aveva tenuto
in grembo per oltre 60 anni si è messo a raccontare cos'era
il campo di concentramento di DACHAU e come ne è uscito vivo.

Il ricavato sarà devoluto per un progetto contro l
e mine antiuomo in Afghanistan