a_gatto_3all'Antiruggine la prima del lungometraggio sul pittore castellano Angelo Gatto, il documentario.
l'idea del circolo El Paveion: "per ascoltare, non solo per celebrare"

Castelfranco Veneto, venerdi 4 dicembre 2009, alle 20.45

S'intitola "Angelo Gatto - Il documentario" il lungometraggio che il circolo fotografico El Paveion ha realizzato per raccontare la vita e l'opera di Angelo Gatto, il maestro d'arte castellano di fama internazionale. L'anteprima sarà proiettata per i castellani venerdi 4 dicembre 2009, alle 20.45 (in replica domenica 6/12 ore 18.00) presso Antiruggine, il capannon di Arianna e Mario Brunello.
Il progetto è nato da un'idea di Giancarlo Baggio, già presidente del Paveion, per la regia di Pier Paolo Giarolo, pluripremiato regista che di recente ha messo il suo talento al servizio di artisti come Marco Paolini e la sua Jole Film.
"Uno sguardo spontaneo - raccontano gli ideatori - non ingessato dalla necessità di celebrare a ogni costo il maestro, che del resto non ne ha bisogno. Quando regista e protagonista si sono incontrati abbiamo capito che potevamo buttare il copione e lasciare che Angelo ci parlasse della sua vita. Il risultato è un racconto libero: Angelo Gatto, l'uomo ancora prima che il pittore, senza filtri. Le sue parole, le sue esperienze e la sua emozione."
Nel raccontarsi, Angelo è generoso: attraverso la sua storia, dall'impegno assiduo come insegnante, dedito a trasmettere, con la tecnica, i valori e l'umanità che lo contraddistinguono, fino alle esperienze più dolorose, come i ricordi del campo di concentramento Vergen Belsen.
Sfaccettature diverse, prospettive che formano un quadro completo e profondo: un Gatto a tutto tondo, per così dire, unautoritratto per la prima volta tridimensionale che rivela uno spessore non solo artistico, ma umano. "Una testimonianza che vorremmo arrivasse soprattutto ai giovani." - Aggiungono gli organizzatori. "E non solo a quelli appassionati di arti figurative."

Naturale anche la scelta della sede per questa prima assoluta: l'Antiruggine in pochi anni è diventato un punto di riferimento per la cultura e l'eccellenza artistica nazionale. Per dare a tutti castellani la possibilità di conoscere il loro eccellente concittadino, l'evento sarà a ingresso libero: alla prima saranno presenti il maestro Gatto, il regista Giarolo, e le autorità cittadine. Dopodiché l'opera verrà distribuita a tutte le biblioteche del Veneto e sarà candidata a vari concorsi.

" Le riflessioni che il maestro fa di fronte al nostro obiettivo - spiega Giancarlo Baggio - ci hanno convinto che più che un semplice documentario abbiamo avuto la fortuna di raccogliere un po' del suo bagaglio di esperienza di vita, un inedito per chi lo conosce già e uno stimolo prezioso per chi non lo conosce. Per citare un passaggio significativo fra molti, penso a quando Angelo, ispezionando i suoi mosaici a Chioggia, sembra intenerirsi e ci confida il senso ultimo dell'arte - non solo la sua - in una frase all'apparenza semplice: so contento che no manca gnanca un pesso, i xé destinài a durar pì de mi"

Tra i partner dell'evento oltre al Paveion e Antiruggine, il neonato studio di arti compositive Otium e il circolo Buenaventura, con il sostegno di Rotary Castelfranco-Asolo, Credito Trevigiano, Confartigianato, Officina Baggio.


* info line per l'evento
Giulio 340.2540703
Alessandro 340.6952331

- Organizza e produce il documentario:
el paveion
circolo fotografico
http://www.elpaveion.it/
Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

- In collaborazione con:

antiruggine

Borgo Treviso 158, Castelfranco Veneto (TV)
http://brunelloantiruggine.blogspot.com/

otium

arti compositive

buenaventura
circolo culturale
http://www.buenaventura.it/

- Con il sostegno di:

Rotary Club castelfranco / asolo
Credito Trevigiano BCC
Confartigianato
Officina Baggio